Pallone nella Stratosfera

30 Maggio 2021

ARIEL è un progetto di ASD DreamPuzzle che nasce dalla curiosità di sperimentare nuove avventure con l’inten la partecipazione attiva di studenti di

L’idea consiste nel progettare, realizzare e inviare un pallone sonda nella stratosfera terrestre, ad una quota operativa di 30/35 km, con lo scopo di effettuare misurazioni scientifiche e riprendere straordinarie immagini e video ad alta risoluzione, da un punto di vista precluso solitamente alla maggior parte delle persone.

  • ARIEL è un progetto di ASD DreamPuzzle che nasce dalla curiosità di sperimentare nuove avventure con l’intento di far comprendere ed applicare la tecnologia, che ci circonda, oltre a cogliere qualche aspetto divertente.

    L’idea consiste nel progettare, realizzare e inviare un pallone sonda nella stratosfera terrestre, ad una quota operativa di 30/35 km, con lo scopo di:

    • effettuare misurazioni scientifiche
    • riprendere straordinarie immagini e video ad alta risoluzione, da un punto di vista precluso solitamente alla maggior parte delle persone
    • e se sarà possibile, inviare degli oggetti per verificarne il comportamento alle diverse altitudini e temperature

    Gli aspetti che verranno affrontati sono molteplici ma tutti necessari per il raggiungimento del progetto e variano in ambiti diversi tra loro:

    • progettazione e costruzione della sonda,
    • studio delle normative di sicurezza e volo,
    • ottenimento dei permessi e delle autorizzazioni,
    • studio meteo e previsione del volo della sonda,
    • scelta e installazione di un esperimento scientifico a bordo della sonda,
    • programmazione dei microcontrollori volti alla raccolta dei dati,
    • scelta dei sensori e microcontrollori da utilizzare, 
    • stesura della procedura di lancio con relativi calcoli e preparazione,
    • recupero sonda, 
    • controllo costi del progetto,

    Gli esperimenti di base, che verranno effettuati sono: 

    • Rilevamento dati atmosferici (pressione, temperatura, umidità).
    • Rilevamento dati dinamici (forze, velocità, accelerazioni, posizione).
    • Rilevamento radiazioni.
    • Ripresa di immagini del pianeta a 35 km d’altezza.
    • Rilevamento di gas inquinanti.
    • Esperimenti biologici.

    Come affrontare tutto questo? 

    L’idea è iniziare a giugno a studiare tutti questi ambiti sotto la guida di esperti, che verificheranno le informazioni raccolte.

    L’appuntamento fisso sarà un incontro di 2 ore ogni settimana da concordare tra i partecipanti. 

    Se sei interessato/a compila il seguente form e sarai ricontattato al più presto: 

     

     

PYTHON&RASPBERRY